Indicizzazione Seo

Indicizzazione Seo

Ottimizza il tuo sito per i motori di ricerca

Ecco 3 Previsioni SEO che dovete sapere per il 2016.

Google a volte può spaventare annunciando cambi di algoritmo radicali, terrore di tutti gli esperti Seo. Ma sapendo in anticipo cosa Google modificherà nella scansione del vostro sito, renderà tutto più facile ed efficiente. Purtroppo quando si lavora con il Marketing, specie organico, siamo in mano ai motori di ricerca che possono fare di noi quello che vogliono.

Dall'ultima conferenza del Search Marketing Expo, la più famosa conferenza di search marketing al mondo, ha aiutato molti esperti Seo anticipando cosa Goo

Ogni buon marketer o imprenditore cercando di sfruttare il Web per connettersi con più clienti potenziali sa che la SEO è sempre in evoluzione. Come i nuovi approcci dell'anno, è una buona idea studiare a fondo sulle tendenze di marketing, di pubblicità, e SEO attuali e future.

Ecco quello che dovete sapere sul SEO del 2015:

Focus sulla qualità, non la velocità o la quantità

Contenuti a prevalenza lunghi e di qualità continuano ad essere un aspetto cruciale della SEO, soprattutto perché i motori di ricerca stanno cominciando a mostrare l'accento sui contenuti più lunghi.

Qualche anno fa, Google ha iniziato la visualizzazione di  risultati "di approfondimento"  sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP), che erano in genere rappresentati da contenuti che avevano più di 1.500 parole. Questo è stato il primo segnale per il marketing di contenuti e SEO per iniziare a concentrarsi più sui contenuti di alta qualità invece di pubblicare un maggior numero di articoli, il più rapidamente possibile.

Quando SEO era nelle sue precedenti tappe, ottenendo più contenuti sul vostro sito (e altri in forma di database articolo o guest blogging ovunque si potrebbe), senza alcun riguardo particolare per la qualità o l'utilità per l'utente finale, poteva effettivamente influenzare il vostro sito web di rango nei risultati di ricerca.

Avere un template mobile friendly al giorno d'oggi è molto importante. Google con l'ultimo aggiornamento ha inserito questo dicitura all'interno delle stringe di ricerca su dispositivi mobili e tablet.

Molti siti web prima ben posizionati subiranno man mano penalizzazioni sempre più importanti se non opteranno per soluzioni di template professionali mobile friendly.

Esistono diversi tools online gratis o a pagamento per scoprire quanto un sito web è mobile friendly.

Personalmente ho riscontrato un notevole incremento delle posizioni su Google ottimizzando i vecchi template, in particolare su Joomla nel mio caso.

Facendo riferimento a template professionali non per forza mi riferisco a template a pagamento, che sicuramente offrono una soluzione affidabile. E' facile trovare dei template gratis, per esempio Joomla ne possiede alcuni di default accettabili, anche se non li uso mai, l'importante è fare attenzione a quali istalliamo sul nostro sito.

Spesso a prima vista sembrano degli ottimi template ma col tempo potrebbero rivelarci delle sorprese, non ha caso se qualcuno offre un prodotto che altri offrono a pagamento, spesso ci scappa una magagna.

Nel tempo mi è capitato di riscontrare oltre ai soliti backlink nascosti, in alcuni template Joomla delle stringhe di codice che favorisco la presenza di keyword che si rifanno ai produttori del template e vanno ad intasare il lavoro SEO del sito.

Spesso affidarvi ad un esperto piuttosto che acquistare un template vi fa risparmiare tempo e denaro :).

 

 

Utility siti web

Utility siti web

Utility per siti web Joomla!, Wordpress, Drupal, Magento &more

Come trovare il miglior tema WordPress? Leggi questa guida.

Quando si sta creando un sito web si deve pensare ad ogni singolo dettaglio per realizzare un prodotto di qualità che non solo possa piacere al cliente ma anche ai visitatori e ai motori di ricerca. Non è facile, ma bisogna creare un sito professionale performante e che sia perfettamente indicizzabile e questo vale anche per il tema. Il tema dovrà risultare gradevole e ben indicizzabile sia per i motori di ricerca che per i clienti che lo utilizzano. Niente di complicato, soprattutto quando si tratta di e-commerce. Più creiamo prodotti elaborati e in cui è difficile trovare rapidamente ciò che cerchiamo e più il sito sarà abbandonato, al contrario più sarà facile utilizzarlo e permetterà di trovare tutto velocemente e più sarà visitato e molti più utenti torneranno a visitarlo. Non è sufficiente perciò solamente ciò che ci offrono i vari provider come SupportHostSupportHost. Il tema è perciò fondamentale nella realizzazione di un sito web professionale e in questo articolo vogliamo fornire qualche informazione su come scegliere il tema adatto, quali sono i migliori temi per WordPress attualmente in circolazione e come installare un tema con WordPress.

Tutti i requisiti necessari per un buon tema

Un tema per esser ritenuto valido e quindi un’opzione soddisfacente, deve rispecchiare alcuni requisiti, ecco una lista dei principali:

  • Deve essere semplice, come ti abbiamo già anticipato dovrà essere facile da utilizzare per tutti quanti. Quindi intuitivo e assolutamente non elaborato.

  • Compatibile con la tua versione WordPress. Ci sono diverse versioni WordPress in circolazione, generalmente si fanno aggiornamenti automatici o manuali per aggiornarsi all’ultima. Il tema che sceglierai perciò dovrà essere compatibile con la tua versione. Assicurati perciò che non sia un tema obsoleto e che venga costantemente aggiornato alle nuove versioni del CMS.

  • Codice HTML valido, questo passaggio è fondamentale perché solo con un codice HTML valido i motori di ricerca, come Google, riescono ad indicizzare correttamente il tuo sito web e senza alcun tipo di problema.

  • Assistenza in caso di problemi, bug ed altre problematiche. Quindi assicurati che sia un tema ancora seguito dai suoi creatori.

  • Verifica i widget che dispone. Molti widget sono disponibili solamente con i temi che scegliamo quindi assicurati che il tuo tema scelto abbia tutto ciò di cui hai bisogno e tutte le funzionalità di cui vuoi dotare il tuo sito web.

  • Deve essere un tema di tuo gradimento e che rispecchi esattamente te e la tua attività.

Una volta considerato tutti questi fattori sei pronto per iniziare la tua ricerca. Tieni presente che quando si tratta di temi WordPress c’è l’imbarazzo della scelta quindi potresti metterci parecchio tempo a decidere tra i vari temi che troverai. Ci sono infatti soluzioni gratuite ma anche soluzioni a pagamento e sono davvero tantissime.

Come installarlo?

Una volta scelto un tema non dovrai far altro che prepararti per installarlo. Sia che sia un tema a pagamento che un tema gratuito avrai la possibilità di montarlo sul tuo sito web in pochissimi minuti. Ci sono infatti tanti temi diversi, è vero, però al tempo stesso WordPress ci rende la vita facile e così anche i progettisti dei vari temi che ci offrono la possibilità di avere delle belle demo già pronte da installare con un semplice click. Vediamo però passo passo cosa dobbiamo fare.

Con l'ultimo aggiornamento di Joomla! 3.6 si incorre molto spesso nel problema della funzione istalla che scompare.

Tutto dipende da tre plugins che vengono disinstallati durante l'aggiornamento.

Vi basterà andare in estensioni - esplora - e re-installare i tre componenti installer da file, da web, ecc a seconda dei bisogni.

Per altri problemi durante l'aggiornamento non esitate a contattarmi, la maggior delle volte un istallazione manuale dell'aggiornamento risolve il 90% dei problemi con questo update.

 

Se dopo un aggiornamento Joomla al vostro sito dovesse capitare lo stesso problema che è capitato a me, ecco qual'è la soluzione.

In pratica dopo un update Jommla o una migrazione capita che alla creazione o modifica di un contenuto, si blocca il pulsante salva, chiudi e via di seguito.

Rognoso problema, il più delle volte è inutile ripristinare backup, a meno che non si è cercato invano di risolvere alla cieca incrementando i problemi.

Lavoro con

Ecco alcuni dei software open source che più utilizzo per promuovere un brand sul web.